MobilitAria 2018: mobilità urbana e qualità dell’aria

Uno studio sistematico sulla mobilità urbana ed il suo impatto sulla qualità dell’aria non era mai stato realizzato in Italia. Il rapporto MobilitAria del 2018 (disponibile a questo indirizzo) è il primo studio condotto dal CNR – IStituto sull’Inquinamento Atmosferico ed il Kyoto Club, Gruppo Mobilità Sostenibile per analizzare la qualità dell’aria e la mobilità urbana di 14 città metropolitane italiane del periodo 2006 – 2016: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino, Venezia.

Lo studio ha raccolto i dati provenienti dalle diverse ARPA e ha individuato una serie di indicatori da comparare, relativi alla popolazione ed al proprio modo di vivere la mobilità in città. Inoltre ha studiato i provvedimenti adottati dalle singole amministrazioni comunali e metropolitane (PGTU-Piano Generale del Traffico Urbano, PUM-Piano Urbano della Mobilità e PUMS-Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile), al fine di comparare l’azione della pubblica amministrazione locale.
Un rapporto necessario per chiunque voglia capire dove siamo e cosa bisogna fare per migliorare le nostre città.
Per avere più notizie, collegarsi al sito del Kyoto Club.