Cosa contiene la proposta di un nuovo articolo in Costituzione in difesa dell’ambiente?

Il disegno di legge costituzionale mira a inserire, finalmente, in Costituzione la tutela dell’ambiente. Ma avrà effetti a medio-lungo termine, e non inciderà nel breve periodo su PFAS, ex ILVA, Terra dei Fuochi, gestione dei rifiuti, trivellazioni, energie fossili e alternative, acqua bene comune e grandi opere.

Continua a leggere

2 giugno: prendiamoci cura della Terra, iniziamo dalle armi nucleari

Il 2 giugno l’Italia dovrebbe celebrare il lavoro e la pace, come strumenti fondamentali per prendersi cura della Terra. Non possiamo proteggere l’ambiente, se non iniziamo con il disarmare la politica, l’economia, la cultura e l’educazione. Per prenderci cura della Terra dobbiamo iniziare disarmando l’economia e chiedere al nostro paese di ratificare il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari.

Continua a leggere

Siamo ad un bivio: buon 2021!

Auguri di un sereno 2021 a tutti! Sarà un anno ancora difficile e di passaggio, ma sarà fondamentale per costruire un futuro diverso. Ma è in questo decennio che si dovrà imprimere una svolta: o lavoriamo per la cura della casa comune (green) e per la costruzione della pace (white), oppure il futuro diverrà più difficile.

Continua a leggere

La conversione ecologica in pratica, dopo la Laudato si’

Una conversione ecologica “in pratica”, anche se aiutata dall’impegno dei singoli, dovrà essere fondata su scelte politiche ed economiche che mettano al centro l’essere umano e la sua responsabilità verso la Terra.

Continua a leggere

Lockdown ed Earth Day

Il camminare liberi senza il vincolo del tempo, senza un obiettivo, è la migliore medicina per un mondo che vive correndo verso la massimizzazione di ogni singolo momento delle nostre vite. In queste settimane di chiusura forzata per l’emergenza mondiale dovuta alla diffusione del coronavirus, stiamo sperimentando un cambiamento “forzato” della quotidianità.

Continua a leggere

Anni Venti, il decennio per la pace e l’ambiente?

Gli anni dieci si sono conclusi in modo negativo, soprattutto per chi sperava di costruire un futuro di pace e verde. Siamo stati incapaci di proteggere l’essere umano e la natura dall’avidità del consumismo e dall’ideologia capitalista. La realtà si è dimostrata molto diversa, in tutta la sua “cruda” verità.

Continua a leggere